25 Giugno 2019

Comune di Caramanico Terme

Rifugi e Bivacchi comunali

Rifugi di Montagna
Le montagne della Majella e del Morrone non hanno una grande tradizione in fatto di rifugi per viaggiatori ed escursionisti, fatta eccezione forse per il rifugio Vittorio Emanuele II fatto costruire dal CAI di Roma nel 1890 sulla vetta del Monte Amaro. Infatti, gran parte delle capanne e dei ripari oggi presenti su questi due massicci sono il frutto di esigenze strettamente legate alle attività pastorali e che solo in questi ultimi anni, dopo qualche decennio di abbandono, sono state recuperate per essere destinate agli escursionisti. Si tratta solitamente di strutture con arredi semplici e spartani, con pochi posti letto e solitamente senza acqua nelle vicinanze; pertanto vanno intesi esclusivamente come punti di appoggio per tutti quegli itinerari (soprattutto quelli in quota) che richiedono più giorni di cammino.

Il Comune di Caramanico Terme, si occupa della gestione dei rifugi: "PAOLO BARRASSO" (Prato della Corte al Monte Rapina), "MARCELLO DI MARCO" (Prato della Maielletta) e "IACCIO DELLA MADONNA" (M.te Morrone).

Agli eventuali ospiti dei rifugi sopra indicati si ricorda:
  • Pulire sempre il rifugio prima di lasciarlo e non lasciare rifiuti di nessun tipo.
  • Non lasciare residui o confezioni di cibi deperibili.
  • Chiudere accuratamente le imposte e le porte del rifugio.
  • Ricordarsi di chiudere gas dopo l'uso.
  • Se si usa la legna reintegrarla mediante raccolta nei dintorni (solo legna secca).
Per informazioni sulle prenotazioni e sul ritiro delle chiavi
contattare il Centro Visita del Parco di Caramanico Terme.
Tel. 085 92 23 43


Rifugio Paolo Barrasso
Monte Rapina m 1542

Si trova a 1542 m in località Prato della Corte, sul Monte Rapina nel Comune di Caramanico Terme (PE). Al centro di uno dei più frequentati itinerari di scialpinismo, il rifugio Paolo Barrasso si presta come base di partenza per attività di alpinismo ed escursionismo sul monte Pescofalcone m 2657. La sua posizione domina la Val Pescara e consente di ammirare tutta la catena del Gran Sasso nonché quella dei monti della Laga, del Velino e del Sirente. Il rifugio, composto di due stanze attrezzate con cucina a gas e camino. Nel rifugio non c'è acqua.
Rifugio Marcello di Marco
Pianagrande m 1747

Si trova a 1747 m in località Prato della Maielletta nel Comune di Caramanico Terme (PE). E' una costruzione ad un piano composta di due stanze con cucina, tavolato per sei posti letto ed una stufa. Nel rifugio non c'è acqua, la fonte più vicina (Fonte Centiata) si trova a 15 minuti.
Rifugio Iaccio della Madonna
Monte Morrone m 1786

Il rifugio "Iaccio della Madonna", si trova a m. 1786 nella località omonima, ad est della cima del M. Morrone, alle coordinate geografiche: 42° 07' 03'' N; 13° 58' 29'' E. Il rifugio si sviluppa su due piani, con due locai al piano terra ed una stanza al piano superiore. I locali al piano terra sono composti da una stanza che resterà sempre aperta, dotata dei camini e legna ed una con cucina e suppellettili, il locale al piano superiore contiene quattro letti a castello per un totale di 8 posti. Alla stanza chiusa è possibile accedere sia dal locale che da una porta sul lato Sud.


Informazioni su i Rifugi


Per informazioni su tutti i Rifugi di Montagna del Comune di Caramanico Terme.
Prenota il tuo Rifugio!
Riempi il modulo sottostante per richiedere la prenotazione di un Rifugio di montagna del Comune di Caramanico Terme.
Un nostro incaricato ti risponderà il prima possibile per confermarti la prenotazione.

Grazie.
I campi in grassetto sono obbligatori
Indica il giorno in cui occorre prenotare il Rifugio
Attività prevista
 (testo completo) obbligatorio
Dimensione: 111,50 KB
Scarica e leggi bene il regolamento

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio